Carema

A5, Rav chiede a Tar rincaro tariffe 81%

La società Rav, che gestisce il tratto di autostrada A5 Aosta-Monte Bianco, ha fatto ricorso al Tar della Valle d'Aosta per chiedere un ulteriore incremento tariffario del 28,43%, oltre al 52,69% già concesso a partire dal primo gennaio scorso rispetto al 2017. "E' un ricorso presentato in quanto gli aumenti che erano stati richiesti, previsti dalla convenzione, non erano stati integralmente riconosciuti. La richiesta totale era stata infatti dell'81,12%", spiega Stefano Fracasso, presidente della Rav. L'iniziativa è stata decisa dal cda, "in cui i rappresentanti della Regione, come sempre avviene in questi casi, hanno dato parere contrario", aggiunge Fracasso. In dettaglio, il ricorso riguarda il decreto del ministero delle Infrastrutture e dei trasporti, di concerto con il ministero dell'Economia e delle finanze, numero 605 del 29 dicembre 2017, relativo all'adeguamento tariffario per l'anno 2018.

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie